Powered by ProofFactor - Social Proof Notifications

Un Massaggiatore,un Fisioterapista o un Osteopata hanno bisogno di conoscere cosa si nasconde nella testa dei loro clienti mentre fanno un trattamento o una seduta.

Quando il cliente si apre e ha bisogno del tuo aiuto e ti chiede un parere, sei sicuro di sapere sempre cosa dire?

Fai parte di una di queste categorie e ti sei accorto che ti manca qualcosa mentre lavori?

Ti sei accorto che spesso non sai dove andare a parare quando un cliente ti chiede un consiglio?

Se sei tra quei professionisti aperti di mente che hanno capito che espandere le proprie conoscenze nel modo di comunicare con i loro clienti è fondamentale, allora quello che stai per leggere ti schiarirà un po’ le idee.

Non sono più i tempi del “io mi limito a fare il mio lavoro”. Lo psicologo che si limita a fare analisi, il cardiologo che si specializza solo sul cuore o il gastroenterologo solo sullo stomaco.

Le professioni si ampliano, si espandono anche in altre direzioni grazie a Dio, questo vuol dire “olistico”, non tuttologo, ma che comprende tutti i sistemi e il funzionamento umano, da come funziona la mente a come funziona il sistema muscolo scheletrico. Perché quando hai davanti una persona hai davanti un sistema complesso di emozioni, carattere e postura, e tutti quanti si influenzano a vicenda.

Non è più il tempo di arroccarsi sulle proprie posizioni, è venuto il momento di aprirsi, e tutte queste professioni si devono aggiornare e inglobare nuove informazioni, compresa la tua.

Le persone si sono stufate di metterci anni a risolvere un problema o quantomeno a capirne l’origine con costose sedute (ai limiti dell’emorragia) di terapie vecchie, vetuste e obsolete come la terapia transazionale, la gestalt, la psicosintesi, ma anche la bioenergetica stessa, la più giovane delle tante.

Ecco perché sempre più spesso ti capita di trovarti alle prese con clienti che hanno problemi che vanno al di là delle tue competenze.

Perché si fidano di te, perché hanno bisogno di confidarsi e trovare riparo, e spesso tu non sei preparato per darglielo.

La psicoterapia e più nel dettaglio l’analisi in questi ultimi anni hanno perso terreno perché sono diventate lunghe, noiose e spesso inutili.

Ecco perché sempre più spesso le persone si avvicinano al nostro mondo per avere risposte ai loro travagli interiori, e sempre più persone preparate servono da questa parte della barricata per aiutare i clienti nelle loro relazioni personali, con i loro partner, con i loro figli e con il loro lavoro.

Ecco perché ho creato il corso Counseling Facile, per darti in 3 giorni tutti gli strumenti che ti servono per relazionarti in modo preciso con tutte le tipologie di clienti, senza fare errori di valutazione.

COUNSELING FACILE

E’ un corso di 3 giorni tagliato su misura per la tua professione di Massaggiatore, Fisioterapista o Osteopata che terrò il 27, 28 e 29 Gennaio 2017, nel quale ti insegnerò tecniche inedite per la risoluzione dei conflitti, la comunicazione efficace e come impostare sedute di Counseling in modo semplice ed efficace.

Compila i campi qui sotto per ricevere la brochure del corso

Chi è il relatore di questo corso?

Sono Carlo Gervasi, Naturopata professionista, creatore del corso Naturopata Facile, il primo corso professionale per la Naturopatia in Italia e inventore di Arcadia, la nuova apparecchiatura per “sognare a comando”.

Lavoro da anni come Naturopata, Iridologo, Counselor e come Manipolatore Fasciale e del movimento.

Nel blog del corso Naturopata Facile trovi esperienze pratiche per arricchire la tua professione, informazioni utili e approfondimenti sulla professione del Naturopata e per esperti del trattamento corporeo.

Il corso Counseling Facile, si terrà a Villanova D’Asti, a metà strada tra Asti e Torino nella nostra sede facile da raggiungere sia in treno che in auto.

I lavori inizieranno venerdì 27 Gennaio alle 9,30 e termineranno Domenica 29 Gennaio alle ore 18,30 circa.

Counseling Facile è il corso più efficace a cui potrai partecipare per crescere non solo come professionista nelle tue relazioni con i clienti, ma anche con le persone che ami e con i tuoi figli in un vero lavoro su di te.

Che cosa mi porto a casa in questi tre giorni di corso?

Tutte le tecniche che ho appreso in anni di lavoro e che ho racchiuso sotto il nome di

4 Element Counseling

Tecniche che potrai già utilizzare da lunedì mattina nel tuo studio con i tuoi clienti.

Ti insegnerò come impostare una seduta da zero con un cliente che arriva per la prima volta nel tuo studio e come strutturare il processo delle sedute successive, ma non solo, imparerai anche come terminare il processo dopo le 8 o le 10 sedute che avrai fatto con il cliente.

Vedremo come iniziare una seduta quando il cliente “è pronto” anche se è arrivato da te per un altro motivo, ma tu hai capito che è proprio di quello che ha bisogno per risolvere il problema che lo affligge.

Vedremo quando sarà il momento giusto per iniziare una seduta di Counseling, quando durante un trattamento corporeo, un massaggio o una seduta estetica il cliente ha una reazione emotiva improvvisa che non ti è mai capitato di gestire.

Quindi preparati a 3 giorni di fuoco, dove verrai catapultato in un mondo nuovo, inedito e soprattutto utile a migliorare il tuo lavoro.

Ma non è tutto!

Oltre alla mia esperienza decennale come Naturopata nel campo del counseling relazionale e come esperto di Counseling Corporeo e del movimento, avrai la fortuna di stare assieme a Patrizia Mottola formatrice con esperienza ventennale, esperta di comunicazione efficace e PNL.

Doppiatrice di programmi di successo come Master Chef e X-Factor America, la sua voce ha dato vita a decine di personaggi del mondo Disney Channel e Boomerang.

Patrizia mi affiancherà per un’intera giornata in questa straordinaria avventura.

Il suo intervento ti trasporterà direttamente nel mondo della voce e del public speaking, l’arte di saper parlare in pubblico.

Patrizia ti insegnerà come la voce influenza le scelte e come usare la voce per comunicare in modo efficace con i tuoi clienti durante una sessione, ma anche quando sei con le persone che ami e con i tuoi figli.

Considera che il solo intervento di Patrizia vale l’intero costo del corso, ma essendo un’amica da anni ha accettato di esserci (con non poca fatica da parte mia per convincerla a dedicarmi un giorno dai suoi numerosi impegni).

Quindi, ho aggiunto un giorno ai 2 previsti per questo corso senza modificare il costo, questo vuol dire che con lo stesso investimento non solo avrai un giorno in più di corso, ma anche l’intervento straordinario di Patrizia Mottola per un giorno INTERO.

No, non sono diventato matto, sono sicuro che nei 3 giorni di corso apprenderai le tecniche, la proverai con i tuoi compagni e sarai capace di applicarle da subito. Promesso!

Senza dimenticare quello che farai con Patrizia!

Sei pronto a fare i miracoli?

Cosa puoi fare adesso?

Iscriviti alla Presentazione gratuita del corso Counseling Facile che si terrà a Villanova D’Asti Domenica 15 Gennaio 2017.

I lavori inizieranno alle 9,30 e termineranno alle ore 12,30 circa.

I posti sono limitati a 50, quindi se vuoi essere sicura di esserci, chiama subito per prenotare il tuo posto allo 0141 946747 o al mobile 338 1403691.

Avrò 3 ore di tempo per convincerti che tutti i contenuti del corso sono frutto della mia esperienza decennale come Naturopata nel campo del counseling relazionale e che Counseling Facile è il corso più efficace a cui potrai partecipare per crescere non solo nelle tue relazioni con i clienti, ma anche con le persone che ami e con i tuoi figli.

Per convincerti ulteriormente a venire a questa presentazione gratuita ti anticipo che imparerai la prima delle quattro tecniche di 4 Element Counseling che potrai già utilizzare da lunedì mattina nel tuo lavoro, su te stessa e sui tuoi clienti.

Sono sicuro che in 3 ore apprenderai la tecnica, la proverai con i tuoi compagni e sarai capace di applicarla da sola.

Ma non basta. Iscrivendoti alla presentazione tramite il modulo che trovi qui sotto riceverai un codice sconto del 20% sul costo di iscrizione al corso che potrai utilizzare fino al 17 gennaio 2017.

Compila i campi qui sotto per iscriverti alla presentazione gratuita e scaricare lo sconto del 20%

Ora ti spiego perché tu puoi lavorare meglio di un analista

Ti sei mai chiesto perchè spesso alcune persone tornano da te senza risolvere il loro problema?  Se sei acuto, te ne sarai accorto e se sei doppiamente acuto ti starai chiedendo perché ti succede e se stai facendo bene il tuo lavoro, maledetto dubbio.

Tranquillo, lo stai facendo bene, te l’assicuro.

Non hai solo gli strumenti adatti a risolverglielo solo perché riponi estrema fiducia in quello che sai, e questo è bene. Ma non è sufficiente.

Per dirlo con una metafora, potrei dirti che fai come quegli insetti che d’estate cercano di uscire da una finestra chiusa continuando a sbatterci contro, ai presente come fanno no?

Partono da un punto, si schiantano contro al vetro, tornano indietro per riprendersi dalla legnata e ripartono nella stessa direzione contro lo stesso vetro.

Senza accorgersi che lì vicino c’è una finestrella aperta che gli permetterebbe di uscire senza rompersi la testa. Ti ritrovi?

Io si!

Mi ci sono trovato tante volte, fin che a forza di girare come una trottola in mille corsi in Italia e all’estero, chiedendo suggerimenti a tutti guru del caso ho trovato il bandolo della matassa.

Ecco la mia versione dei fatti.

La psicoterapia moderna che potremmo chiamare scientifica è ciò che rimane come studio, di un qualcosa di ben più ampio, che nell’antichità coinvolgeva sia la filosofia che la religione.

Lo “psicologo” dell’antichità era colui che conosceva la medicina, l’astrologia, la filosofia, era colui che trattava la religione intesa come comunione con le forze della natura, era colui che si occupava della vita e della morte ai tempi dei Greci e degli Egizi.

Più tardi questa disciplina è stata presa in prestito dagli alchimisti medievali, che studiavano il cosmo, il corpo e i metalli. Avevano mantenuto un legame con la religione, molti di loro erano Abati o Vescovi.

Erede moderno di questo patrimonio è stato Jung, studioso della psiche che ha dato risalto ai simboli e ai sogni come porta di accesso a un materiale che oggi con disinvoltura, a volte anche eccessiva chiamiamo: inconscio.

Oggi gli psicoterapeuti non sono più interessati al rapporto fra l’uomo e il cosmo, o fra l’uomo e la conoscenza di sé stesso, non glielo insegnano più purtroppo.

Li buttano lì, dopo qualche anno di università, ad arrabattarsi per cercare di sbarcare il lunario alla meno peggio; la maggior parte dei laureati in psicologia non esercita a tempo pieno il “mestiere”, fanno altro per portare a casa la pagnotta.

Chi fa l’insegnante, chi fa il dipendente in qualche struttura statale, qualcuno lavora in ospedale, ma di questi tempi tenere aperto uno studio di psicoterapia e camparci non è così facile. Non sono più i tempi dei film di Woody Allen.

Un cliente che incontra per la prima volta quello che dovrebbe essere il suo futuro ex analista, dovrebbe almeno chiedersi quali sono le sue competenze e le esperienze reali sul campo. Non soffermarsi solamente alla laurea in psicologia e una manciata di diplomi post laurea appesi tipo trofei di caccia dietro la scrivania.

Perché quella potrebbe non essere la persona giusta.

Il lavoro di analisi è difficile, lungo, tortuoso e pieno di ostacoli.

Per prima cosa lo psicologo deve stabilire quello che per il cliente è reale e quello che invece è immaginario, e già questo non è un lavoro da poco.

Secondariamente il professionista, si trova di fronte a un altro grande ostacolo: ogni qual volta si trova di fronte una persona che gli sta parlando (il cliente), dovrebbe sapere che la persona in questione (lo stesso cliente), non sa assolutamente nulla su di sé, della propria infanzia, sui propri desideri o sui propri bisogni, ma ne parla come se lo sapesse, e mente senza saperlo.

E’ evidente quindi che ogni volta che qualcuno parla di qualcosa come se la sapesse, mente. E questo l’analista non lo sa.

Si può dire quindi che lo studio delle menzogne che le persone raccontano su sè stesse assume un’importanza rilevante per la psicologia. Assurdo no?

Potremmo dire che la psicologia è interessata alle “palle” che le persone si raccontano!

Cioè, io non so un H su di me, vado da uno che ne capisce ancora meno ma che per qualche motivo è interessato ad aiutarmi, gli racconto delle fandonie galattiche perché non so assolutamente se le cose che so su di me sono vere, ma siccome qualcuno me le ha raccontate in un certo modo, io ci credo.

E cerco aiuto da qualcuno che è nella mia stessa situazione.

Il teatro dell’assurdo! Un cieco che cerca di aiutare un altro cieco.

Potremmo dire che la psicologia moderna è interessata in particolare alle menzogne che le persone dicono e pensano di sè stesse senza saperlo.

Ecco perché i tuoi clienti tornano e tu non riesci a risolvere i loro problemi, perché anche tu sei nella stessa situazione dell’analista qui sopra, purtroppo nessuno te l’ha mai detto, ma anche tu ti interessi alle “palle” che i tuoi clienti ti raccontano e non lo sai.

Studiare l’essere umano in queste condizioni è davvero difficile, se non impossibile.

Recentemente la Microsoft ha pubblicato una ricerca nella quale evidenzia che l’attenzione media che una persona dedica senza interruzione a una attività è di circa 8 secondi, ben 4 secondi in meno rispetto alla stessa ricerca fatta 10 anni prima su un campione di studenti, all’epoca i secondi di attenzione erano 12.

Questo vuol dire che in dieci anni abbiamo perso il 30% di attenzione.

Di questo passo quanto pensi di metterci a non ricordarti nemmeno più come ti chiami?

Se vuoi fare un balzo nell’iper-spazio della conoscenza di te e smettere di raccontartela, se desideri veramente aiutare le altre persone a fare un reale passo avanti nella loro esistenza, e non solo ad ascoltarli impotente sperando che passi in fretta il tempo, se vuoi fare massa nel numero delle persone che evolvono, allora devi iniziare da te.

Ti aspetto venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 Gennaio 2017 al corso Counseling Facile

Counseling Facile non è un corso di counseling per Massaggiatori e basta, è un corso di puro e vero counseling relazionale che ti consegnerà le chiavi e le regole del pensiero umano.

Dopodichè sarai in grado di relazionarti con tutti i tipi di clienti

  • senza farti fregare
  • senza cadere nel transfert
  • senza proiettare esperienze tue sul tuo cliente
  • senza lasciati condizionare
  • senza condizionarlo
  • senza creare attaccamento
  • senza identificarti nelle sue sofferenze

Ti insegnerò come impostare una o dieci sedute di Counseling relazionale, come strutturare quelle successive, come iniziare un percorso con il tuo cliente e come trasportarlo fino alla fine.

Mai più ciotole di sale sotto al lettino da massaggio.

Mai più collane di aglio appese nello studio e altri rimedi medievali.

Basta tornare a casa la sera vampirizzati e stanchi morti.

La soluzione c’è!

Smettila di farti succhiare il sangue dai tuoi clienti senza sapere che fare, come rispondere o come comportarti, aiutare gli altri non significa sfinirti, dimagrire o collassare.

Aiutare gli altri significa avere un processo di lavoro, una sequenza che ti permetta di sapere sempre a che punto sei, cosa vuoi ottenere, cose è giusto che il cliente riceva e cosa importante da tenere a mente, che il lavoro di Counseling ha un inizio e una fine.

Chiunque faccia un lavoro a contatto con gli altri ha bisogno di imparare come gestire la comunicazione in modo ottimale, e questo percorso è stato studiato appositamente per il Massaggiatoreper il Fisioterapista e per l’Osteopata.

Finalmente qualcuno ha pensato a te.

Counseling Facile è il processo di lavoro che unisce tecniche avanzate di ingegneria emozionale che ho chiamato 4 Element Counseling e la capacità di comunicazione, senza sprofondare nelle sabbie mobili del transfert, cioè quando ti fai prendere dalle situazioni del cliente e ne resti invischiato.

Questo è uno degli errori più importanti da evitare quando stai cercando di aiutare una persona a uscire dal pantano nel quale si trova.

 

Basta giocare a fare l’analista della domenica, adesso è venuto il momento di fare sul serio.

 

Ma te ne parlerò meglio a quattrocchi quando ci vedremo al corso a Gennaio.

Per adesso leggi cosa ne pensano le persone che hanno frequentato il corso prima di te.

Edoardo Vigone

“Four Element Counseling. Ho avuto una stretta al cuore quando ho sentito il mio nome scelto come “volontario” per vivere questa esperienza sorprendente.

Seduto davanti ai miei compagni di viaggio con un’immagine della mia infanzia incastrata tra le pieghe del cervello, ho preso coscienza di come questo ricordo che ormai faceva parte di me come i miei capelli o la mia pelle, avesse un riscontro diretto con la mia vita d’adulto, con il rapporto tra me e i miei figli.

Questa fotografia mentale, andando avanti col processo si sgretolava rapidamente, il mio stomaco contratto si rilassava e le mie spalle tese si guadagnavano il giusto riposo.

Avere questa tecnica tra le mani, poterla affinare e utilizzarla con le altre persone è una delle tante opportunità straordinarie che mi sono state date in quei tre giorni.

Tornando a casa la sera, giocando con mio figlio; la meraviglia!

Sentire che lo spettro della mia pazienza malconcia lasciava spazio a una fortissima voglia di ridere.

       Grazie Carlo”

Elenia Cavallo

Avevo già lavorato con Carlo sui 4 elementi e mi aveva davvero stupita l’efficacia di questo esercizio.

Durante il corso di sabato ho avuto modo di apprenderne il funzionamento.

C’erano alcuni avvenimenti della mia vita che mi creavano ansie e sensi di colpa; con questo esercizio ho avuto modo di elaborarli, accettarli e dimenticarli, eliminando così le emozioni che ne scaturivano.

Quando mi trovo a dover affrontare le stesse situazioni nel quotidiano ora mi sento bene e le affronto in maniera serena.

Ho provato a guidare un’altra persona nel lavoro sui 4 elementi e l’ho trovato piuttosto semplice.”

Franca De Simone

“È stato un weekend denso, ricco in argomenti e pratica. Ed ho avuto modo di sperimentare subito l’efficacia del counseling che Carlo propone: un blocco sulla rabbia, percepita come un elemento estraneo al mio modo di essere, risolto attraverso un lavoro relativamente breve ma intenso, in cui sono riuscita a sconfiggere il mio “tiranno” con una bella risata!

 Grazie a Carlo.”

Ilaria Bisignano

Ho sempre pensato che non ci fosse un via di scampo da ciò che tutti chiamano “destino”, che noi essere umani rimaniamo inermi a ciò che ci succede durante la nostra vita.

Continuamente in balia degli eventi, il più delle volte, spiacevoli.

Finchè un giorno ho deciso di intraprendere un cammino con quello che poi sarebbe diventato il mio counselor, Carlo Gervasi. Dal giorno del nostro primo incontro ho subito notato che la mia mente stava subendo delle trasformazioni, mi rendevo conto giorno dopo giorno che con i suoi insegnamenti potevo avere accesso a cassetti della mia mente che credevo addirittura inesistenti. Mi rendevo conto che vivevo con credenze e informazioni che in realtà non avevo mai verificato, non sapevo se fossero giuste o sbagliate per il mio modo di vivere o per il mio pensiero o semplicemente per il mio piacere.

Ad oggi mi rendo conto che non sono più in balia della vita ma che con coraggio ne prendo le redini e la conduco verso ciò che voglio veramente e non verso ciò che credo sia giusto volere.

     Finalmente, capitano della mia anima.”

Perché dovrei partecipare a questo corso?

Per non lasciare che le tue competenze scadano come la mozzarella al banco dei freschi, perché esattamente come scadono le merci deperibili, così scade la tua formazione, la tua professionalità e il tuo know how.

Lo so anch’io che i fiori di Bach vanno bene, così come dare il magnesio per i crampi, lo zenzero per lo stomaco o l’arnica in granuli per il dolore, il problema è proprio questo: come lo sai tu, lo sanno anche gli altri.

I dati odierni mi dicono che oggi una competenza o meglio un insieme di competenze – quando va bene – hanno una data di scadenza di massimo due anni.

Dopo due anni senza evoluzione PESANTE, non un leggero make up, sei in via di estinzione.

Certo che puoi continuare con i fiori australiani, i cristalli e le campane tibetane, ma prima o poi un altro che farà il tuo stesso mestiere aprirà a 500 metri da casa tua, e allora saranno cozze amare, perché sarete in due a fare ho’oponopono per avere clienti.

Se non fai veramente aggiornamenti e formazione oggi, domani sarai scaduto, e la tua professione sarà stata presa a calci nel didietro da qualche altra professione meglio organizzata, che a casa mia si chiama concorrenza.

Tra qualche anno la categoria si sarà impantanata nelle sabbie mobili delle poche competenze acquisite mentre i clienti saranno scappati a gambe levate verso farmacie e parafarmacie specializzate che offrono servizi di tutti i tipi, compreso quello che fai tu.

Ecco perché devi scegliere la formazione che ti dia una direzione, un metodo ripetibile per ottenere risultati senza stracciare i prezzi.

Non servono persone straordinarie per fare cose straordinarie, servono persone normali che applicano metodi straordinari.

Counseling Facile è un metodo straordinario per mettere le basi e costruire una relazione centrata sul cliente, perché questa è la prima cosa che devi conoscere per fare le cose nel modo giusto.

Saper parlare per farti capire e ascoltare per imparare, non per rispondere.

Vuoi continuare a sprecare il tuo tempo e tuoi soldi inseguendo illusioni e chiacchiere o decidi finalmente per il tuo futuro?

Io ho scelto la seconda opzione, ho scelto il futuro, perché quello è il posto dove vado a vivere.

Quanto costa il corso?

Adesso parliamo di numeri, so che sei interessato a Counseling Facile, altrimenti non saresti arrivato a leggere fin qui.

 

Scarica il codice sconto e iscriviti al corso entro il 17 GENNAIO e  parteciperai a COUNSELING FACILE

al prezzo speciale di

€ 990 anzichè € 1237

Quindi fai bene i tuoi calcoli, ma non metterci troppo!

Pensaci, ma non troppo, il costo è veramente ridicolo se pensi a quello che avrai nei TRE giorni di corso, le tecniche che apprenderai, i materiali che ti darò e la straordinaria partecipazione di Patrizia Mottola, che da sola vale l’intero costo del corso.

Potrei anche non esserci io vista l’esperienza di questa Signora della formazione e del doppiaggio Italiano, ma per questa volta ci sarò anch’io e credimi andrai a casa con una quantità di nozioni pratiche che non apprenderai neanche in anni di corsi e formazioni.

Perché lo faccio?

Buona domanda, perché fare formazione mi diverte, perché ho bisogno di diffondere le mie conoscenze e le mie esperienze per poterne fare altre. Sono come quei bambini curiosi che non vedono l’ora di spifferare a tutti le loro scoperte, sono fatto così!

Quindi se sei curioso ti aspetto il 26, 27 e 28 Gennaio, ti ricordo che i posti sono solo 30 e che dopo il 17 Gennaio chiudo le iscrizioni, ci vediamo al corso!

Mettiti in contatto tramite i social o via telefono

info@naturopatafacile.denatura.life
Naturopata facile
Naturopata facile
WhatsApp chat